11
December , 2018
Tuesday

Notiziario TMC

Notiziario di informazione di musica e danza curato da M.Piscitelli

La Bacheca dei Concerti - I nostri viaggi musicali -

Archivio per febbraio, 2013

ASPETTANDO I DUE FOSCARI- Incontro con Werner Herzog

Posted by admin On febbraio - 28 - 2013 Commenti disabilitati

ASPETTANDO I DUE FOSCARI- Incontro con Werner Herzog

 

sabato 2 marzo alle ore 12.30

Teatro dell’Opera - Foyer di Primo Ordine

Incontro con il regista Werner Herzog.

Conduce Valerio Cappelli.

Sarà presente il Direttore Artistico Alessio Vlad.

 

www.operaroma.it

 

 


Verdi al S.Carlo

Posted by admin On febbraio - 25 - 2013 Commenti disabilitati

Messa da Requiem

al Teatro di San Carlo 24 febbraio 3 marzo

Verdi a Napoli, il video del backstage

Composizione sacra dedicata ad Alessandro Manzoni, la “Messa da Requiem” di Giuseppe Verdi torna in scena al San Carlo con la direzione di Nicola Luisotti, neo-direttore musicale del Lirico di Napoli.

____________________

Don Quijote

al Teatro di San Carlo 22 27 marzo

stagione20122013?order_by=date&order=asc&filter_by=category&filter=balletto

 

Eventi Para classics

Posted by admin On febbraio - 25 - 2013 Commenti disabilitati

events

Pappano210x210

Apr 27, 2012 7PM Moscow | THE PILLAR HALL IN MOSCOW

III International Mstislav Rostropovich Festival started in Moscow on March 27 and ended on April 27 with Gala Concert in the Pillar Hall in Moscow.

The Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia under the baton of Italian maestro Antonio Pappano performed on stage with fenomenal young pianist Yuja Wang.

The Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia was the first orchestra in Italy to devote itself exclusively to symphonic repertoire, giving premieres of major masterpieces of the 20th century.

Sir Antonio Pappano records extensively for EMI Classics and many of his recordings have received important recognition (Grammy Award, Brit Award, Gramophone Award). In 2005, he was named “Conductor of the Year” by the Royal Philharmonic Society; that same year he also received the “Abbiati” Prize, awarded by Italian Music Critics.

Playbill of the concert included Symphonic prelude by Giacomo Puccini, Symphony №9 «From The New World» in E minor by Antonín Dvořák and Piano and orchestra Concerto №3 by Sergei Prokofiev.

Piano solo was performed by famous Yuja Wang. Twenty-four year old Chinese pianist is widely recognized for playing that combines the spontaneity and fearless imagination of youth with the discipline and precision of a mature artist. Yuja has already performed with many of the world’s prestigious orchestras including Boston Symphony, Chicago Symphony, London Philharmonic, Nagoya Philharmonic, the NHK Symphony in Tokyo and Orchestra Mozart, among others.

February 24 at 2:50PM Detroit [GMT-5] | 7:50PM London [GMT] | 11:50PM Moscow [GMT+4] watch live webcast of the final concert of the Detroit Symphony Orchestra Beethoven Festival led by conductor Leonard Slatkin.
Feb 24, 2013 – Leonard Slatkin – The Detroit Symphony Orchestra – Beethoven – Symphony No.9
Beethoven had made plans to set Schiller’s Ode to Joy to music, when he was 22 years old. At the end of his life almost completely deaf Beethoven concluded his last and longest symphony with the famous choral finale, musical representation of Schiller’s poem celebrating human freedom and universal brotherhood.
The concert on February 24th will also feature some fragments from the ballet The Creatures of Prometheus, based on the myths of ancient Greece.

Pianoforte e musica da camera

Posted by admin On febbraio - 23 - 2013 Commenti disabilitati

Da novembre 2012 a giugno 2013 8 incontri a cadenza mensile presso la Scuola di Musica di Dedalo. La scadenza delle iscrizioni è il 30 ottobre 2012

 

È rivolto a musicisti di qualunque età, diplomati e non diplomati, di cittadinanza italiana o straniera, il Corso di Perfezionamento di Pianoforte e di Musica da Camera con Pianoforte, organizzato dalla Scuola di Musica Dedalo di Novara che avrà come docente la bravissima pianista Irene Veneziano. 8 gli incontri, a cadenza mensile e sempre di domenica, da novembre 2012 a giugno 2013: a ogni allievo è garantita un’ora di lezione per ogni incontro. Per frequentare il corso è necessario fare domanda su apposito modulo disponibile presso la segreteria della scuola di Musica Dedalo.


La pianista lombarda è una delle protagoniste degli appuntamenti

 

dedicati dalla Società dei Concerti ai giovani interpreti

 

Intervista a Irene Veneziano

 

 

I giovani interpreti arricchiscono da sempre l’offerta musicale della Scoietà dei Concerti. All’interno della stagione del prestigioso ente milanese l’appuntamento degli “Incontri musicali” del lunedì in Sala Puccini ha da sempre fatto

conoscere al pubblico i migliori talenti sulla scena musicale, giovani ma con alle spalle già esperienze importantissime ed una carriera ormai già consolidata. Milanocultura ha deciso di conoscere e farvi conoscere alcuni di questi giovani interpreti attraverso delle interviste settimanali: per dare loro spazio, per ascoltare cosa hanno da dire (oltre che da

suonare…), quali pensieri li attraversano, come si rapportano con il mondo in cui hanno un ruolo così importante ma non sempre riconosciuto come tale. Il nostro primo incontro è con la pianista lombarda Irene Veneziano.


2°concorso di pianoforte “Premio Antonio Bertolini!MI

Posted by admin On febbraio - 23 - 2013 Commenti disabilitati

2°concorso di pianoforte “Premio Antonio Bertolini!MI

 

È dedicato ad Antonio Bertolini, “grande cooperatore e convinto assertore nelle idee e nelle azioni dell’importanza di arte e cultura nello sviluppo della società”, il Concorso di pianoforte e musica da camera che porta il suo nome e che

giunge, quest’anno alla sua seconda edizione. Organizzato dai comitati soci Coop di Baggio-Corsico-Zoia, MI-Arona, Mi-P.zza Lodi, Mi-Palmanova, Mi-Bonola, Mi-Ornato, Novate-Metropoli, sotto la direzione artistica del pianista Luca

Schieppati, il Concorso – aperto ai giovani musicisti italiani, e agli stranieri residenti in Italia, di ambo i sessi, nati dal 1988 in poi – si svolgerà a Milano tra il 23 e il 26 maggio 2013 presso gli Spazi scopriCoop di via Arona 15 e di via Gianella 21 a Milano.

Le domande per l’iscrizione, da inviare via email o per posta raccomandata, dovranno pervenire entro e non oltre il 3 maggio 2013

Fare cinema

Posted by admin On febbraio - 23 - 2013 Commenti disabilitati
FARE CINEMA
due giorni di introduzione al linguaggio cinematografico
23 e 24 febbraio 2013

Full immersion fare cinema 2013Una full-immersion di due giorni, capace di fare il punto su quelli che sono i linguaggi di base del cinematografico, del televisivo, del web.

Due giorni utili a chi vuole raccogliere informazioni di base sulla grammatica dell’audiovisivo e per chi vuole godere di una panoramica su alcuni elementi essenziali della realizzazione filmica.

Fare cinema è anche una porta che apre ai corsi primaverili di Regia, Sceneggiatura,Ripresa e montaggio, Musica per immagini e Ripresa audio che durano tre mesi: un percorso utile a capire come funziona la macchina produttiva, dall’ideazione alla postproduzione, quali sono le professionalità che concorrono alla realizzazione di un film, quali sono gli elementi essenziali della ripresa e del montaggio.

Fornire un quadro chiaro, definire quelle che sono le caratteristiche essenziali del cinema, condire il tutto con un linguaggio semplice, diretto, pratico – caratteristica di tutti i nostri corsi, di tutti i nostri docenti.

Programma

Il processo realizzativo, dall’ideazione al montaggio.

Chi fa cosa quando: le professionalità che partecipano alla realizzazione di un film.

Impostare le luci.

Lampade, stativi, filtri.

La macchina da presa: elementi fondamentali.

La ripresa audio: microfoni e altro.

Il lavoro dell’attore: tra testo narrativo, uso del corpo e della voce, spazio scenico.

L’editing di un film: il lavoro col montatore.

Quando

sabato 23 e domenica 24 febbraio 2013

Dove
presso la sede della Scuola di Cinema Sentieri selvaggi – via Carlo Botta 19 ROMA

Orari

Sabato dalle 16.00 alle. 20.00

Domenica dalle 10.00 alle 18.00

 

Recital di Musica classica OSTIA RM

Posted by admin On febbraio - 13 - 2013 Commenti disabilitati

Recital di musica classica

con il Maestro Bellucci a  Ostia Antica RM

 


 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

artist,GiovanniBellucci_8786.htm

Ostia antica – Recital con esecuzione al piano integrale delle 32 sonate di Beethoven del

Maestro Giovanni  Bellucci

nella Sala Riario-Episcopio al Borgo di Ostia Antica, in piazza della Rocca 13.

 

 

15 febbraio alle 20.45.

 

Il Maestro Bellucci sarà impegnato in sette recital da febbraio fino a dicembre.  L’Associazione amici Alzheimr sarà presente con la campagna “Un euro per non dimenticare chi dimentica”.

 

Giovanni Bellucci propone un concept innovativo: il monumentale corpus delle 32 Sonate di Beethoven eseguito attraverso una serie di 8 récitals, introdotti e punteggiati da inediti racconti sulla vita del genio di Bonn, sui suoi processi creativi, sul contesto storico nel quale l’Autore ha dato alla luce i suoi capolavori. E’ prevista la partecipazione ai concerti degli studenti del Liceo Classico “Anco Marzio”, con interventi volti a evocare – dal punto di vista politico, filosofico e letterario – l’Europa di Beethoven, ma anche di Napoleone, di Metternich, di Mazzini. Un evento, dunque, di grande spessore artistico e umano, che vedrà il Maestro Bellucci, grande pianista del nostro tempo, condurci attraverso un esaltante viaggio musicale: otto appuntamenti che avranno luogo ad Ostia Antica a partire dal 15 febbraio 2013.

Il ciclo concertistico si concluderà nel febbraio 2014.

 

 

clicca  x ingrandire

 

 

 

 

 

 

Autore di questi affreschi è Baldassarre Peruzzi, il pittore senese che manifesta l’influsso di Raffaello nel suoi numerosi puttini alati. Il progetto è, quindi, di questo pìttore, che nel 1512 si trovava a Roma, mentre alla realizzazione materiale contribuirono varie mani.

Primo fra tutti Cesare da Sesto che si era fermato a Roma nel 1512.

Altri quattro pittori presero parte all’esecuzione dell’opera, ma con sicurezza si può identificare solo Domenico

Beccafumi, che quasi certamente fece un viaggio a Roma tra il 1510 e il 1512; sua è l’esecuzione dell’ultimo

episodio, i funerali di Traiano; qui lo stile è notevolmente diverso rispetto agli altri episodi.

 

Ostia Antica RM

 

 

map.php

 

 

 

 

 

 

gottschalk09?feature=watch

 

 

 

 

 

Concerto di Carnevale

Posted by admin On febbraio - 11 - 2013 Commenti disabilitati

OPV: Orchestra di Padova e del Veneto

 

 

 

Concerto di Carnevale

Scheda

martedì 12 febbraio 2013 | ore 10:30 | prove generali pubbliche
martedì 12 febbraio 2013 | ore 20:45 |serie verde
Auditorium C. Pollini

Concerto di Carnevale

Orchestra di Padova e del Veneto
Zsolt Hamar
Direttore
Johann Strauss, Franz von Suppé, Johannes Brahms
Ouverture, Polke, Valzer e Danze della tradizione viennese e mitteleuropea 

 

‘Auditorium del Conservatorio di Musica di Padova intitolato a Cesare Pollini è stato realizzato negli anni ’70 e da allora

è la sede principale dell’attività concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto. Situato nel cuore della Città, può

accogliere – al suo interno disegnato a “ventre di balena” – un pubblico di circa 600 persone

 

Auditorium C. Pollini

Aspettando Giselle TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Posted by admin On febbraio - 8 - 2013 Commenti disabilitati

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Aspettando Giselle

 

TEATRO DELL’OPERA                                                                               

Musica di Adolphe Adam

Balletto in due atti su soggetto di Théophile Gautier e Vernoy de Saint-Georges

Prima rappresentazione
sabato, 9 febbraio, ore 20.00 (turno A)                                               

 

Sabato 9 e domenica 10 febbraio Svetlana Zakharova è Giselle al Teatro dell’Opera di Roma nella versione coreografica di Patrice Bart dall’originale di Jean Coralli e Jules Perrot. Accanto a lei nel ruolo di Albrecht Friedemann Vogel, che sarà anche partner di Gaia Straccamore (12 e 13 febbraio). Sempre all’Opera nel ruolo di Giselle ci sarà anche Letizia Giulianiin coppia con Giuseppe Schiavone (14 febbraio). In scena il corpo di ballo e l’orchestra dell’Opera di Roma.

L’Italia senza Cultura?

Posted by admin On febbraio - 5 - 2013 Commenti disabilitati

In attesa della legge quadro per lo Spettacolo

In una conferenza stampa presso l’Auditorium della Conciliazione, l’on. Gabriella Carlucci (responsabile nazionale Cultura e spettacolo dell’Udc) e l’on Luciano Ciocchetti (già componente della Commisione Cultura alla Camera dei Deputati), hanno lanciato una domanda cruciale, dalla quale partire per fare un bilancio di un lavoro già svolto: “L’Italia senza Cultura?”. Il lavoro in questione è quello che ha svolto la VII Commissione per approvare all’unanimità il testo della Legge quadro sullo spettacolo dal vivo, bloccato poi dallo scioglimento delle camere. Come ha sottolineato Ciocchetti la crisi del momento presente riguarda i modelli di sviluppo, è un problema internazionale, non dipende solo dall’Italia uscirne fuori, anche se il nostro paese soffre alcune particolari: l’Italia ha infatti praticamente abbandonato cultura, spettacolo e turismo. Gabriella Carlucci ha chiaramente ricordato che il titolo della conferenza stampa non è provocatorio, ma è una previsione: se non cominciamo a ragionare di come occuparci di questo settore (spettacolo, beni culturali, turismo) – per il quale assistiamo dal 2001 a un lento suicidio, dal momento che non è stato fatto nulla né in fatto di leggi né in fatto di organizzazione generale – per il nostro paese si prospetta un triste futuro. Per quanto riguarda il settore musicale l’on. Carlucci ha ricordato quello che ero lo stanziamento originario del Fus (900 milioni di euro, contro gli attuali meno di 300), una situazione che sembra appartenere a un altra era geologica. Per questo, a nome del Dipartimento Cultura e Spettacolo dell’Udc, è stata presentata una dettagliata “Agenda per il sistema della cultura in Italia”, nella quale – oltre all’approvazione della Legge quadro sullo spettacolo – sono fissati molteplici obiettivi per il rilancio di un settore così vitale. Dai numerosi successivi interventi sono emerse molteplici testimonianze che hanno sottolineato come la cultura e il suo rapporto col mercato siano motore di un possibile rilancio dello sviluppo del nostro paese. Tra questi interventi, particolarmente forti quelli di Alessandro Berdini (Presidente dell’Associazione teatrale tra i Comuni del Lazio), di Mario La Torre (estensore della legge sul tax credit e tax shelter al settore del cinema) e di Roberto Grossi (Presidente di Federculture).

Giorgio Cerasoli

© 2010 Notiziario TMC