11
December , 2018
Tuesday

Notiziario TMC

Notiziario di informazione di musica e danza curato da M.Piscitelli

La Bacheca dei Concerti - I nostri viaggi musicali -

Archivio per ‘La Scala Milano’ Category

Nuove Stelle della danza al Teatro della Scala di Milano

Posted by admin On ottobre - 6 - 2012 Commenti disabilitati

Dopo Olesia Novikova e Freidemann Vogel spazio a nuove stelle della danza al Teatro alla Scala

 

Cambio di cast nelle repliche di “Raymonda”. Petra Conti sarà affiancata da Eris Nezha, prima, e da Claudio Coviello, poi: il 6 ottobre debutto di Virna Toppi affiancata da Antonino Sutera.

Olesia Novikova (prima solista del Balletto del Teatro Mariinskij-Kirov) e Friedemann Vogel(primo ballerino dello Stuttgarter Ballet) hanno interpretato nuovamente i ruoli della giovane contessa Raymonda e del cavaliere Jean de Brienne suo promesso sposo nella recita di apertura di Raymonda, ieri, mercoledì 3 ottobre. La coppia tornerà in scena nelle repliche del 5 sera, del 9 e dell’11, accanto a Mick Zeni e Andrea Volpintesta, in alternanza  nel ruolo di Abderahman, il saraceno che insidia la giovane protagonista. Totalmente destinate agli artisti scaligeri, invece, le altre repliche: sarà la prima ballerina Petra Conti ad affrontare nuovamente il ruolo, a fianco di Eris Nezha (venerdi 5 ottobre alle ore 14.30) e di Claudio Coviello (sabato 13 ottobre), che aggiunge, così, al suo curriculum un nuovo importante debutto, nel ruolo di  Jean de Brienne.

Nel balletto sarà, inoltre, schierato tutto il Corpo di Ballopiù di ottanta giovani allievi della Scuola dell’Accademia Teatro alla Scala (dal primo all’ottavo corso, impegnati in danze di carattere e danze classiche), in una sinergia che ha visto dopo molti anni una compresenza davvero  ampia di compagnia e scuola.

 

 


Roberto Bolle e Maria Eichwald

Posted by admin On agosto - 29 - 2012 Commenti disabilitati

Roberto Bolle e Maria Eichwald

Grande ritorno del balletto in Scala con “Onegin”, dal 7 settembre 2012

 

Un ritorno molto attesto per il balletto al Teatro alla Scala di Milano, dopo diversi mesi di assenza: risale, infatti,
a maggio l’ultimo titolo rappresentato al Piermarini, il ditticoConcerto DSCH Margherite and Armand, con
grandissimo successo di pubblico e critica. Impegnato in una lunga tournée in Brasile, con circa 17.000
presenze e un’altissima attenzione da parte dei media, il Corpo di Ballo tornerà in Scala con un balletto di grande
fascino e coinvolgimento, Onegin: 9 le recite previste, dal 7 al 18 settembre 2012, per l’infelice storia d’amore
ispirata al romanzo in versi di Aleksandr Puškin¸ che John Cranko riscrisse con maestria e sensibilità e che è
interamente costruita su musiche di Čajkovskij. Saranno Roberto Bolle Maria Eichwald, coppia che ha già
appassionato il pubblico della Scala, i protagonisti della recita di apertura, il 7 settembre, e delle repliche del 10, 12 e 15 settembre.

http://www.teatroallascala.org/


Recital di Elina Garanca

Posted by admin On giugno - 1 - 2012 Commenti disabilitati

Elīna Garanča in concerto alla SCALA DI MILANO

Recital del mezzosoprano, con il pianista Roger Vignoles, lunedì 4 giugno ore 20.00

Elīna Garanča, mezzosoprano, una delle cantanti più richieste al mondo, che lunedì 4 giugno ore 20.00 debutterà al Teatro alla Scala di Milano. Il suo debutto nel tempio della lirica era previsto, in realtà, lo scorso dicembre nel Don Giovanni, al quale la cantante rinunciò per la sua prima maternità. Molto atteso, dunque, il suo recital, dedicato a 3 dei suoi autori più amati: Robert Schumann, Alban Berg e Richard Strauss. Al pianoforte Roger Vignoles.

Elīna Garanča, mezzosoprano, una delle cantanti più richieste al mondo, che lunedì 4 giugno ore 20.00 debutterà al Teatro alla Scala di Milano. Il suo debutto nel tempio della lirica era previsto, in realtà, lo scorso dicembre nel Don Giovanni, al quale la cantante rinunciò per la sua prima maternità. Molto atteso, dunque, il suo recital, dedicato a 3 dei suoi autori più amati: Robert Schumann, Alban Berg e Richard Strauss. Al pianoforte Roger Vignoles.

Elina-garanca-23

 

“Les contes d’Hoffmann”, Teatro alla Scala

Posted by admin On febbraio - 5 - 2012 Commenti disabilitati

L’opéra-fantastique di Jacques Offenbach dal 15 gennaio al 5 febbraio 2012


Mancavano dalla programmazione scaligera dal 2004Les contes d’Hoffmann, opéra-fantastique in un prologo, tre atti e un epilogo diJacques Offenbach (1819-1880) su libretto di Julies Barbier, dal dramma omonimo di Barbier e di Michel Carré e da E.T.A. Hoffmann: per questo gradito ritorno, dal 15 gennaio al 5 febbraio 2012, ancora una volta la regia di Robert Carsen (che ha firmato anche il Don Giovanni del 7 dicembre 2011). Il discusso regista canadese ha riallestito, per l’occasione, lo spettacolo creato per l’Opéra National de Paris nel 2000: anche questa volta rivedremo, come per il Don Giovanni, un gioco di teatro nel teatro, oltre a cambi di scena a vista, il II atto calato nella buca dell’orchestra e altri effetti cui Carsen ci ha abituati.

Alla guida dell’Orchestra del Teatro alla Scala ci sarà Marko Letonja, che il pubblico ha già conosciuto con L’affare Makropulos, mentre nel cast vocale, protagonista è Ramón Vargas (Hoffmann);

tra gli altri cantanti, spiccano Ekaterina Gubanova (La Muse), Ildar Abdrazakov (Dapertutto) e William ShimellRachele Gilmore,Genia KühmeierVeronica Simeoni interpretano i tre amori infelici del poeta.

Dal 15 Gennaio al 5 Febbraio 2012

 

“Les contes d’Hoffmann”, Teatro alla Scala L’opéra-fantastique di Jacques Offenbach dal 15 gennaio al 5 febbraio 2012

Posted by admin On gennaio - 20 - 2012 Commenti disabilitati

Mancavano dala lla guida dell’Orchestra del Teatro alla Scala ci sarà Marko Letonja, che il pubblico ha già conosciuto con L’affare Makropulos, mentre nel cast vocale, protagonista è Ramón Vargas (Hoffmann); tra gli altri cantanti, spiccano Ekaterina Gubanova (La Muse), Ildar Abdrazakov (Dapertutto) e William ShimellRachele Gilmore,Genia KühmeierVeronica Simeoni interpretano i tre amori infelici del poeta.Jacques Offenbach non vide mai rappresentata la sua opera che andò in scena, per la prima volta, il 10 febbraio del 1881, 4 mesi dopo la sua morte. Incaricato di terminare il lavoro fu Ernest Guiraud, amico del compositore, che modificò molti dialoghi parlati in recitativi, eliminò un atto (quello di Giulietta) e rielaborata in molti punti con grande libertà, rendendo il risultato finale molto diverso dall’originale concepito da Offenbach e dando il via, così, a questioni filologiche, non ancora del tutto risolte, e molteplici edizioni che tentano di riavvicinarsi il più possibile all’autografo.

Ispirata a 3 racconti di Hoffmann (L’uomo della sabbiaLa storia del riflesso perdutoIl violino di Cremona), l’opera narra di una serie di amori infelici, ma in un’atmosfera fantastica e mescolando toni di intensa malinconia alla freschezza tipica dell’operetta.
Dal 15 Gennaio al 5 Febbraio 2012

 

 

Alla Scala per il FAI

Posted by admin On novembre - 1 - 2011 Commenti disabilitati

Concerto straordinario di raccolta fondi per la tutela e la valorizzazione dell’arte e della natura italiane, il 13 novembre 2011 a Milano
________
Domenica 13 novembre 2011, alle ore 20, il Teatro alla Scala ospiterà il terzo imperdibile concerto reso possibile grazie al generoso sostegno e alla preziosa collaborazione di Deutsche Bank, accanto al FAI – Fondo Ambiente Italiano per un importante progetto triennale che ha visto partecipazione delle più prestigiose orchestre sinfoniche internazionali dirette dai più famosi direttori del mondo esibirsi al Teatro alla Scala di Milano a favore del FAI.
Dopo il grande successo dei precedenti appuntamenti nel 2009 con Daniel Harding e la London Symphony Orchestra e nel 2010 con Georges Prêtre e i Bamberger Symphoniker, quest’anno sarà la volta del tedesco Cristoph Eschenbach che dirigerà la Münchner Philarmoniker in un concerto straordinario di raccolta fondi per la tutela e la valorizzazione dell’arte e della natura italiane. Un modo per sostenere concretamente la Fondazione nella sua attività di conservazione e di valorizzazione del patrimonio artistico e naturalistico italiano.
L’eccezionalità della serata offrirà l’occasione unica di ascoltare un connubio di altissimo livello: la Münchner Philarmoniker, fondata a Monaco nel 1893 che si distingue per una lunga storia di celebri direttori d’orchestra quali, tra gli altri, Gustav Mahler, Oswald Kabasta, Fritz Rieger e Christian Thielemann, con Cristoph Eschenbach, uno dei più illustri Guest conductor delle principali orchestre del mondo e di recente nominato Direttore Musicale della National Symphony Orchestra di Washington e con il violinista Vadim Repin, uno dei più grandi virtuosi della sua generazione, ospite delle più importanti orchestre del mondo.
Una grande iniziativa che prevede un programma di grande impatto in una cornice meravigliosa come quella del Teatro alla Scala di Milano, con l’esecuzione della Egmont ouverture op. 84 di Ludwig van Beethoven, un grande capolavoro dove si fondono ribellione, patriottismo, amore e sacrificio in un vortice caro alla sensiblerie romantica, del noto Concerto n. 1 in sol minore op. 26 per violino e orchestra di Max Bruch, un pezzo improntato ai modelli classici di Beethoven, Mendelssohn e Brahms e della Sinfonia n.9 in mi minore op.95 dal “Nuovo Mondo” di Antonìn Dvoràk, composizione ricca di riferimenti alle melodie del folklore americano.

 

Il 2 novembre c’è la Filarmonica con Barenboim

Posted by admin On ottobre - 30 - 2011 Commenti disabilitati

Il 2 novembre c’è la Filarmonica con Barenboim 

Il 3 novembre si inaugura la trentesima stagione della Filarmonica della Scala: sul podio Daniel Barenboim, in programma pagine di Verdi, Debussy e Richard Strauss con la partecipazione del soprano Anna Prohaska. Prendono il via anche le Prove Aperte della Filarmonica: cinque appuntamenti dall’8 gennaio al 6 maggio grazie ai quali verranno raccolti fondi per le associazioni non profit milanesi. La vendita dei biglietti per le prove aperte del 2012 inizierà il 3 novembre (Aragorn, tel 02465467467). Mentre gli iniviti gratuiti per la prova aperta straordinaria del 2 novembre alle 14,30 con Barenboim sul podio si potranno ritirare il 31 ottobre e il 1° novembre dalle 10 alle 14 presso la sede della Filarmonica della Scala in Piazza Diaz 6

Lo spettacolare balletto in scena dall’11 ottobre al 4 novembre 2011

Posted by admin On ottobre - 8 - 2011 Commenti disabilitati
Lo spettacolare balletto in scena dall’11 ottobre al 4 novembre 2011, in una ricostruzione filologica

Ultimo lavoro del geniale coreografo russo Marius Petipa per i Balletti Imperiali di San Pietroburgo (1898), sulle musiche di Aleksandr Glazunov, Raymonda torna, in una nuova produzione, al Teatro alla Scala. Il balletto sarà una ricostruzione della coreografia, della messa in scena e del fastoso allestimento del 1898; per la coreografia, Sergej VikharevPavel Gershenzonsi sono basati su bozzetti, notazioni coreografiche e documenti dell’epoca; per la ricreazione delle scene, Elena Kinkulskaya eBoris Kaminksy hanno, invece, recuperato e ricostruito quelle originali di San Pietroburgo. Grande assente della produzione sarà Massimo Murru, sostituito dallo straordinario Friedemann Vogel, nel ruolo di Jean de Brienne, al fianco della ballerinaOlesia Novikova, nel ruolo della contessa Raymonda: i due protagonisti saranno accompagnati dal Corpo di Ballo del Teatro al completo, da una settantina di allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala e da una cinquantina di comparse. Alla guida dell’orchestra Michail Jurowski.

Da non perdere giovedì 6 ottobre alle ore 18.00, presso il Ridotto dei palchi “A. Toscanini”, la presentazione del balletto a cura di Alfio Agostini, attraverso video d’archivio e immagini dei grandi interpreti del passato.

Juan Diego Flórez, Teatro alla Scala

Posted by admin On ottobre - 8 - 2011 Commenti disabilitati
In recital domenica 9 ottobre ore 20.00
“Uno dei migliori tenori del nostro tempo”, “Il tenore della nostra epoca”, Il maestro cantore” sono solo alcuni degli aggettivi che i maggiori quotidiani internazionali hanno usato per descrivere il tenore peruviano.

A tre anni di distanza dal suo ultimo recital torna, sul palco del Piermarini, il celebre e apprezzatissimo Juan Diego Flórez, accompagnato al pianoforte da Vincenzo Scalera. Il tenore, atteso a fine ottobre, sempre al Teatro alla Scala, come Giacomo V nellaDonna del lago di Gioacchino Rossini, propone un programma vasto e molto interessante, che va da Bononcini a Ciampi, Piccinni, Offenbach, Donizetti e Rossini.

 

Barenboim inaugura Mito alla Scala

Posted by admin On settembre - 6 - 2011 Commenti disabilitati

Milano apre con Rossini, Mozart e Beethoven
Gran festa per l’inaugurazione della sezione milanese di Mito, con la Filarmonica della Scala diretta da Barenboim e un parterre d’alta mondanità, quasi fosse un inizio di stagione.

l termine lunghissimi applausi e scoppi d’ovazioni dal loggione per il direttore, molto amato dal pubblico scaligero, anche per essere una figura famigliare, di casa, che riesce sempre a comunicare simpatia.

 

© 2010 Notiziario TMC