11
December , 2018
Tuesday

Notiziario TMC

Notiziario di informazione di musica e danza curato da M.Piscitelli

La Bacheca dei Concerti - I nostri viaggi musicali -

Archivio per ‘TEATRO S CARLO NA’ Category

Verdi al S.Carlo

Posted by admin On febbraio - 25 - 2013 Commenti disabilitati

Messa da Requiem

al Teatro di San Carlo 24 febbraio 3 marzo

Verdi a Napoli, il video del backstage

Composizione sacra dedicata ad Alessandro Manzoni, la “Messa da Requiem” di Giuseppe Verdi torna in scena al San Carlo con la direzione di Nicola Luisotti, neo-direttore musicale del Lirico di Napoli.

____________________

Don Quijote

al Teatro di San Carlo 22 27 marzo

stagione20122013?order_by=date&order=asc&filter_by=category&filter=balletto

 

Concerti al S.Carlo NA

Posted by admin On gennaio - 18 - 2013 Commenti disabilitati

Teatro San Carlo: gli spettacoli di gennaio 2013

EVENTISPETTACOLI TEATRALI | 4 GENNAIO 2013

teatro san carlo gennaio 2013

 

Un opera in tre atti di Antonin Dvořák e due grandi concerti di musica sinfonica, di cui uno straordinario per la giornata della memoria, per questo mese di gennaio 2013 al Teatro di San Carlo di Napoli.

Rusalka

Dal 22 al 29 gennaio 2013 – Rappresentata per la prima volta al San Carlo, “Rusalka” è un opera composta da Antonin Dvořák con l’allestimento a cura di Manfred Schweigkofler, direttore della Fondazione Teatro Comunale di Bolzano. Rusalka fu portata in scena per la prima volta a Praga nel 1901 ed è un opera in tre atti che tratta la storia d’amore di Rusalka, “ondina dei laghi e dei fiumi”, che vuole trasformarsi in donna per sposare un affascinante principe. Tra mitologia slava e fiabe incantate c’è alla base il mito letterario della creatura acquatica “che sogna di raggiungere il mondo terreno per ragioni sentimentali, pagandone le conseguenze” come nella “La Sirenetta” di Hans Christian Andersen. L’ “Inno alla luna” ,una celebre aria presente in Rusalka, è stato usato in colonne sonore di tanti film come, ad esempio, in “A spasso con Daisy”. Sul podio il Maestro John Fiore, direttore del Norwegian Opera & Ballett di Oslo. biglietti a partire da 50 €

Henrik Nánási, Cecilia Laca, Luca Signorini

Henrik Nánási / Cecilia Laca / Luca Signorini

Dal 26 al 28 gennaio 2013 – Henrik Nánási è Direttore Musicale Generale della Komische Oper di Berlino per la stagione 2012-13 e dirige, nelle due date previste al San Carlo, la violinista Cecilia Laca e il violoncellista Luca Signorini, per una grande serata dedicata a Brahms e Schumann. In programma il “Concerto in la minore op. 102″ che è stata l’ultima creazione sinfonica di Johannes Brahms nota come “doppio concerto”. La prima esecuzione fu a Colonia, nel 1887, sotto la direzione dello stesso Brahms. Anche la “Sinfonia n. 3 in Mib Maggiore Op.97″ fu l’ultima sinfonia composta da Robert Schumann. Conosciuta come la “Renana” fu scritta nel 1850 durante gli anni vissuti a Düsseldorf sulle rive del Reno. Nánási dirige Cecilia Laca, Primo Violino di Spalla al Teatro San Carlo, e Luca Signorini, compositore e Primo Violoncello del San Carlo “per chiara fama” . biglietti da 40 euro.

Concerto Straordinario per la Giornata della Memoria

27 gennaio 2013 – Per la Giornata della Memoria, il Teatro San Carlo propone un concerto con “linguaggi musicali diversi e dal carattere fortemente contemporaneo”. In programma il Valsevaerk n°2 per coro e vibrafono, composto dal danese Bo Holten, direttore del Flemish Radio Choir di Bruxelles, e il Requiem per soli, coro, vibrafono, organo e pianoforte, scritto da Gaetano Panariello. Il concerto si terrà il 27 gennaio 2013 giorno celebrato quasi ovunque come il “Giorno della Memoria”, per ricordare la data in cui, nel 1945, i soldati dell’Armata Rossa entrarono per la prima volta ad Auschwitz, scoprendo la tragedia dell’Olocausto. Il Concerto al San Carlo è diretto da Salvatore Caputo con i solisti Marco Pezzenati, Pasquale Bardaro e Vincenzo Caruso, accompagnati dal Coro del Teatro partenopeo. Domenica 27 gennaio 2013 ore 12.00 (Fuori abbonamento) . Prezzi 18 euro posto unico- ridotto 15 euro.

Henrik Nánási / Cecilia Laca / Luca Signorini

al Teatro di San Carlo, dal 26 al 28 gennaio

Il “Concerto in la minore op. 102″ è stata l’ultima creazione sinfonica di Johannes Brahms. Il compositore la scrisse nell’estate del 1887, durante la sua abituale villeggiatura in Svizzera sulle sponde del lago Thun. L’insolita scelta di un genere, quello della sinfonia concertante, di fatto scomparso dal repertorio, è legata alla ripresa dei rapporti tra il poliedrico genio tedesco e uno dei suoi più celebri amici, il grande violinista Joseph Joachim. La prima esecuzione del “Doppio Concerto” avvenne a Colonia lo stesso anno, sotto la direzione dello stesso Brahms. L’opera si mostra come percorsa da una profonda sensibilità elegiaca, che abbatte i conflitti drammatici tipici della Forma-Sonata. Anche la “Sinfonia n. 3 in Mib Maggiore Op.97″ fu l’ultima sinfonia composta da Robert Schumann. Perfetta sintesi tra gli elementi classici e romantici, la “Renana” presenta suggestioni pittoriche che rimandano alle atmosfere paesaggistiche e alle amate terre d’origine. La composizione fu, infatti, scritta nel 1850, durante gli anni sereni vissuti a Düsseldorf sulle rive del Reno, ed esprime in modo incisivo il particolare attaccamento di Schumann al grande fiume, fonte inesauribile di leggende tedesche. La sua prima esecuzione è nel 1851, con la direzione dell’autore. Nei suoi cinque movimenti, la sinfonia lascia trapelare un’aria giocosa e di giubilo, che rievoca i miti della Germania.

 

Da non perdere perchè…

Acclamato nei teatri di tutto il mondo, arriva al San Carlo Henrik Nánási, di recente nominato Direttore Musicale Generale della Komische Oper di Berlino per la stagione 2012-13. Il Maestro ungherese è stato primo “Kapellmeister” allo Stadttheater di Klagenfurt dal 2002, al Teatro di Asburgo dal 2005 al 2007, e allo Staatstheater am Gärtnerplatz di Monaco dal 2007. Per le due date napoletane, Nánási dirige Cecilia Laca, Primo Violino di Spalla al Teatro San Carlo, e Luca Signorini, compositore, scrittore nonché Primo Violoncello del massimo partenopeo “per chiara fama”.

 

 

 

TRAVIATA CREPUSCOLARE.Teatro S.Carlo.Na

Posted by admin On dicembre - 19 - 2012 Commenti disabilitati

TRAVIATA CREPUSCOLARE, FRA PROUST E VISCONTI

La Traviata
melodramma in 3 atti
di Giuseppe Verdi

Grande successo di pubblico per lo spettacolo inaugurale del San Carlo

Il “tutto esaurito” che campeggia nella biglietteria del San Carlo in corrispondenza della locandina della Traviata è il segno più tangibile del successo riscosso dallo spettacolo inaugurale della stagione 2012-13. Se una parte di questo risultato è da attribuire all’efficace campagna mediatica che ha puntato soprattutto sulla regia di Ferzan Ozpetek, è pur vero che alla prova dei fatti lo spettacolo dimostra diversi elementi di pregio. In primo piano metteremo senza esitare la smagliante direzione di Michele Mariotti, del quale bisogna ormai cominciare a parlare come di uno dei migliori direttori della nuova generazione: nel suo lavoro sulla partitura – attento ai dettagli e alle indicazioni testuali senza perdere di vista le linee maestre – convivono acume interpretativo e un entusiasmo che si trasmette positivamente all’orchestra, (un po’ meno) al coro, e al cast vocale. Al centro della scena Carmen Giannattasio, i cui mezzi vocali sono considerevoli, incarna Violetta con rara forza emotiva; al suo fianco tengono bene la scena Saimir Pirgu e Simone Piazzolla.
Spostata l’azione nella Parigi belle époque, fra un occhio a Proust e un altro a Visconti, la mano di Ozpetek cala l’opera in una tinta decadente e crepuscolare: dal fasto fin eccessivo della scena iniziale si giunge alla spoglia desolazione di quella finale dove nel buio completo si staglia, colpito da luce bianca, solo il letto di Violetta. Lo spettacolo è persuasivo ma segni registici particolarmente forti non ce ne sono, a parte qualche idea di sapore cinematografico (nel finale l’apparire e scomparire dei sogni di Violetta) e il vezzo un po’ fuori luogo dei richiami orientaleggianti. Le bellissime scene di Dante Ferretti mantengono le promesse, così come i costumi di Alessandro Lai che rimandano a Boldini.

P.P De Martino


Teatro S.Carlo” Lo Schiaccianoci”

Posted by admin On dicembre - 5 - 2012 Commenti disabilitati

 

al Teatro di San Carlo, dal 27 dicembre al 2 gennaio

 

 

 

Fu su iniziativa di Marius Petipa che Petr Il’ic Cajkovskij compose la musica per “Lo Schiaccianoci” tra il 1891 e il 1892. Sull’onda del successo de “La Bella addormentata”, il coreografo francese volle continuare la collaborazione con il compositore russo, a cui propose di lavorare a un nuovo balletto, tratto, su suggerimento del principe Vsevolojskij, direttore dei Teatri Imperiali Russi, dal racconto “Schiaccianoci e il re dei topi” di E.T.A. Hoffmann, nella versione di Alexandre Dumas padre. Lo spettacolo andò in scena il 18 dicembre 1892 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo con la coreografia di Lev Ivanov, che sostituì Petipa che nel frattempo si era ammalato. L’attuale popolarità de “Lo Schiaccianoci” è, tuttavia, in parte dovuta a William Christensen, fondatore della compagnia San Francisco Ballet, che importò il lavoro negli Stati Uniti nel 1944. Il successo della coreografia di George Balanchine per la rappresentazione nel 1954 creò una vera e propria tradizione invernale negli Stati Uniti.

 

Da non perdere perchè…

 

Non esiste periodo migliore delle festività natalizie per rivivere l’incanto de “Lo Schiaccianoci”. Le sognanti atmosfere del balletto sono riproposte al San Carlo, per il Natale 2012, con le coreografie di Luciano Cannito. Direttore artistico del Balletto del Teatro Massimo di Palermo, il coreografo napoletano ha realizzato nel corso della sua fortunata carriera oltre 50 creazioni, rappresentate nei più prestigiosi teatri e festival del mondo come il Metropolitan di New York, La Scala di Milano e l’Orange County Performing Arts Center di Los Angeles. Etoile ospiti Giuseppe Picone ed Ambra Vallo, tra i principali interpreti internazionali del repertorio classico. Dirige Giuseppe Finzi, di recente nominato Resident Conductor dell’Opera House di San Francisco.

 

 

 

Duecento Anni della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Na

Posted by admin On ottobre - 6 - 2012 Commenti disabilitati

7 novembre 2012, Teatro di San Carlo

GRAN GALA PER I DUECENTO ANNI DELLA SCUOLA DI BALLO DEL TEATRO DI SAN CARLO

Coreografie e Direttore della Scuola di Ballo: Anna Razzi

 

Una grande serata di festa per celebrare il bicentenario della Scuola di Ballo del San Carlo. Durante il Gala, si esibiranno non solo i giovani allievi dei corsi, diretti da Anna Razzi, ma anche ballerini ospiti che, dopo aver studiato a Napoli, sono diventati importanti étoiles nei Teatri  di tutto il mondo.

 

Spettacolo Ottobre Danza 2012
Etoiles Ospiti: Giuseppe Picone, Ambra Vallo
Solisti, Ballerini ospiti e Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo

 

Teatro di San Carlo
Mercoledì 7 novembre 2012, ore 20.30

 

 

Prezzi

Intero          Ridotto

Posto unico               €18            €15

Giovani under30                         €10

 

*Il prezzo ridotto è riservato ai titolari delle Carte dei programmi di Membership, ai gruppi di almeno 10 persone e ai membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo.

http://www.teatrosancarlo.it/play/show/stagione20122013/gran-gala-per-i-duecento-anni-della-scuola-di-ballo

CAVALLERIA RUSTICANA ” TEATRO S CARLO” NA.

Posted by admin On luglio - 13 - 2012 Commenti disabilitati

CAVALLERIA RUSTICANA

 

l’opera di Mascagni, con la regia di Pippo Delbono: da venerdì 13 a giovedì 19 luglio

 

È un’opera emozionante in cui con la musica e con le parole  Mascagni dipinge colori e sfumature di una Sicilia ardente. Cavalleria rusticana è un capolavoro della lirica in cui la musica si fa espressione umana di passione,

amore, gelosia. Non c’è bisogno di essere esperti o musicologi per apprezzare quest’opera, basta semplicemente sentire e assorbire come spugne tutto ciò  che la musica di Mascagni trasmette». Pinchas Steinberg

 

 

TEATRO DI SAN CARLO, Napoli
Stagione Lirica e di Balletto 2011 – 2012
Venerdì 13 luglio 2012, ore 20.30
repliche: Sabato 14 luglio, ore 20.30 – Domenica 15 luglio, ore 18.00
Martedì 17 luglio, ore 19.00 – Mercoledì 18 luglio, ore 18.00 – Giovedì 19 luglio, ore 20.30
CAVALLERIA RUSTICANA
Musica di PIETRO MASCAGNI Libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti Guido Menasci
Edizioni Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali – Milano
Regia PIPPO DELBONO
Scene SERGIO TRAMONTI
Costumi GIUSI GIUSTINO
Luci ALESSANDRO CARLETTI
ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DI SAN CARLO
Direttore PINCHAS STEINBERG
Maurizio Agostini (19 luglio)
Maestro del Coro SALVATORE CAPUTO
Santuzza
OKSANA VOLKOVA / SUSANNA BRANCHINI
Turiddu
STUART NEILL / FRANCESCO ANILE (19)
Lucia

ELENA ZILIO
Alfio
AMBROGIO MAESTRI / BRUNO IACULLO (18-19)
Lola
GIUSEPPINA PIUNTI
NUOVO ALLESTIMENTO DEL TEATRO DI SAN CARLO

L’opera è stata realizzata con il co-finanziamento dell’Unione Europea (obiettivo operativo 1.10)
Biglietti: a partire da 30 euro

http://www.ihotels.it/hotel_poi.cfm?idpunto=3105 Hotel nei paraggi del Teatro S Carlo

SCONTI X GRUPPI _CONVENZIONI CON LA NOSTRA ASSOCIAZIONE

x contatti.

direzione@tmccommunication.com

 

 

San Carlo all’Arena
Stato bandiera Italia
Regione Stemma Campania
Provincia stemma Napoli
Città CoA Città di Napoli.svg Napoli
Circoscrizione Municipalità III
Altri quartieri Stella
Superficie 7,64 km²
Abitanti 72 933 ab.
Densità 9 546,2 ab./km²
Mappa dei quartieri di Napoli


Cavalleria Rusticana

Posted by admin On luglio - 11 - 2012 Commenti disabilitati

Teatro di San Carlo dal 13 al 19 luglio 2012

 

“Cavalleria rusticana” fu la prima opera composta da Mascagni (anche se “Pinotta”, rappresentata per la prima volta solo nel 1932, fu scritta antecedentemente, così come parte di “Guglielmo Ratcliff”, dato nel 1895) ed è certamente la più nota fra le sedici composte dal compositore livornese (oltre a “Cavalleria rusticana”, solo “Iris” e “L’amico Fritz” sono rimaste nel repertorio stabile dei principali enti lirici). Il suo successo fu enorme già dalla prima volta in cui venne rappresentata al Teatro Costanzi di Roma, il 17 maggio 1890, e tale è rimasto fino a oggi. Nell’allestimento del San Carlo la direzione è affidata a Pinchas Steinberg, già acclamato durante la Stagione Sinfonica, mentre la regia sarà di Pippo Delbono.

CAVALLERIA RUSTICANA
di Pietro Mascagni

libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci

 

direttore: Pinchas Steinberg/Maurizio Agostini (19 luglio 2012)
regia: Pippo Delbono
maestro del Coro: Salvatore Caputo
scene: Sergio Tramonti
luci: Alessandro Carletti
costumi: Giusi Giustino
assistente alla regia: Michele Mangini
assistente alle scene: Luigi Ferrigno
assistente ai costumi: Concetta Nappi

Santuzza: Oksana Volkova
Turiddu: Stuart Neill/Francesco Anile (19 luglio 2012)
Lucia: Elena Zilio
Alfio: Ambrogio Maestri/Bruno Iacullo(18, 19 luglio 2012)
Lola: Giuseppina Piunti

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Teatro di San Carlo
Venerdì 13 luglio 2012, ore 20.30 (Turno A)
Sabato 14 luglio 2012, ore 20.30 (Turno C)
Domenica 15 luglio 2012, ore 18.00 (Turno F)
Martedì 17 luglio 2012, ore 19.00 (Turno D)
Mercoledì 18 luglio 2012, ore 18.00 (Turno B)
Giovedì 19 luglio 2012, ore 20.30 (fuori abbonamento)

 

 

Acquista online il tuo biglietto di platea a 100€
Acquista online il tuo biglietto di palco a 90€

Il prezzo ridotto è riservato ai titolari delle Carte dei programmi di Membership, ai gruppi di almeno 10 persone e ai membri di enti, CRAL ed associazioni convenzionati con il Teatro di San Carlo.

 

Informazioni e prenotazioni

direzione@tmccommunication.com

OMAGGIO AL MELODRAMMA Teatro S.Carlo Na

Posted by admin On luglio - 11 - 2012 Commenti disabilitati

OMAGGIO AL MELODRAMMA

http://www.teatrosancarlo.it/stagione/estiva/omaggio-al-melodramma

Coro e Orchestra San Carlo 1.04.2012.jpg

Un concerto omaggio al melodramma italiano, con l’Orchestra ed il Coro del Teatro di San Carlo, nella particolarissima cornice della Basilica di San Giovanni Maggiore, nel cuore del centro Storico di Napoli.

 

OMAGGIO AL MELODRAMMA

 

Direttore: Maurizio Agostini
Maestro del Coro: Salvatore Caputo

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

 

Programma

 

G. Verdi, Sinfonia da “Nabucco”
G. Verdi, Coro “Gli arredi festivi” da “Nabucco”
G. Verdi, Preludio Atto I da “La Traviata”
P. Mascagni, Coro: “Gli aranci olezzano” da “Cavalleria Rusticana”
G. Verdi, Sinfonia da “La forza del destino”
G. Verdi, Coro “Patria Oppressa” da “Macbeth”
G. Verdi, Sinfonia da “I vespri siciliani”
G. Verdi, Coro “Va’ pensiero” da “Nabucco”

 

Basilica di San Giovanni Maggiore

Mercoledì 27 giugno 2012, ore 20.30
Venerdì 29 giugno 2012, ore 20.30

 

Acquista online il tuo biglietto di platea a 10€

 

 

Giugno al S Carlo NA

Posted by admin On giugno - 1 - 2012 Commenti disabilitati

Giugno al San Carlo: Abbado e Servillo, Concerto Moretti, Lang Lang, “Festa della Musica” e in più, le  prime anticipazioni sulla Stagione Estiva 2012

Giugno al San Carlo si apre con un evento di Sinfonica: il 10 alle ore 18,00 e il 12 alle ore 20,30, Toni Servillo riprende il suo “dialogo” con l’Orchestra del San Carlo, diretta da Roberto Abbado, con il “Lélio” di Hector Berlioz, in uno spettacolo che vede la fusione perfetta di musica e parole. A seguire, la Symphonie Fantastique, dello stesso Berlioz, che vedrà protagonisti i solisti Markus WerbaMario Zeffiri.

L’appuntamento successivo è, invece, previsto per sabato 23 alle ore 21,00, con “Concerto Moretti”, una serata che ripercorrerà i momenti salienti della storia cinematografica di Nanni Moretti attraverso la musica, le parole e le immagini dei film che gli hanno regalato numerosi premi e un ruolo primario nella storia del cinema del nostro Paese. Il regista interpreterà monologhi tratti dai suoi film, le musiche saranno eseguite dall’Orchestra del San Carlo diretta da Franco Piersanti e sul grande schermo scorreranno alcune celebri sequenze dei film di Moretti. Inoltre, Nicola Piovani, l’altro compositore storico di Nanni Moretti, eseguirà al pianoforte le musiche da film da lui composte.
A chiusura della Stagione Sinfonica 2011-2012, l’appuntamento è per mercoledì 27 alle ore 20,30 con Lang Lang. L’artista più richiesto sulla scena internazionale della musica classica, dopo essersi esibito nei più importanti teatri del mondo, sceglie ancora una volta il San Carlo per un Recital che promette di emozionare un pubblico di tutte le età.

Per il ciclo Extra, giovedì 21, a partire dalle ore 17, l’appuntamento è con la “Festa della Musica”, un percorso sonoro con l’Orchestra e il Coro del Teatro San Carlo che si snoderà tra il San Carlo, le Sale ed i Giardini di Palazzo Reale. Durante questo lungo pomeriggio in Musica, verrà anche presentata alla città la Stagione 2012-2013 del Teatro di San Carlo.

 

 

“I Masnadieri” di G.Verdi.

Posted by admin On marzo - 24 - 2012 Commenti disabilitati

“I masnadieri” di Giuseppe Verdi, Teatro di San Carlo, Napoli

I Masnadieri è un’opera lirica di Giuseppe Verdi tratta dalla tragedia omonima Die Räuber di Friedrich Schiller.

Dal 21 al 31 marzo 2012, con la regia di Gabriele Lavia
«I masnadieri rappresentano l’ultima generazione di giovani senza futuro che anelano alla libertà, oltre ogni limite e legge spingendosi fino alla rovina, al fallimento, alla morte. […] sono i giovani ribelli di tutte le epoche, che credono di potere arraffare il loro futuro, sono figli di padri che non ne comprendono le aspirazioni, come i due fratelli Carlo e Francesco che esprimono il loro disagio spingendosi oltre ogni limite. Il fallimento dei loro ideali è il loro destino».

© 2010 Notiziario TMC